A Gela, il Passaporto del Volontariato. Il 12 febbraio si presenta in Municipio

Postato in Casa del Volontariato di Gela

B9bdfUuIAAEAMi5

Giovedì 12 Febbraio alle 16:30  il Primo consiglio comunale dei ragazzi. 

Il MoVI ai Politici: <<Volontariato è scuola di partecipazione e di formazione delle coscienze, strumento per riavvicinare i cittadini alla politica e all'impegno, sostenetelo con servizi e strutture per costruire coesione sociale e riconnettere i cittadini alla vita pubblica>>

 

La città di Gela è prima città del sud che dopo due anni di sperimentazione, stabilizza il progetto "Passaporto del Volontariato"  Promotori della sperimentazione  sono le trenta associazioni del "Coordinamento di Volontariato" di Gela animato dal MoVI che hanno sede presso la casa del Volontariato. Il progetto si realizza in collaborazione con tutti gli Istituti Superiori della città di Gela e con  il sostegno del CeSVoP grazie al protocollo siglato il 19 gennaio 2013,

 

Il Passaporto del Volontariato, è il frutto di una rete sociale evoluta che progetta dal 2004 interventi educativi cittadini. Il Passaporto del Volontariato utilizza la pedagogia del learning by doing ossia dell’imparare  facendo per educare ai valori di solidarietà e giustizia.  E’ un progetto che si realizza attraverso la partecipazione, da parte degli studenti delle scuole superiori, agli Atelier promossi dalle Associazioni di Volontariato della città di Gela. Le associazioni coinvolte, in questo modo, diventano laboratori permanenti di educazione alla cittadinanza.  Contemporaneamente, il Passaporto,  è un percorso extra-scolastico per certificare le competenze acquisite durante le esperienze. Ad ogni studente che accetterà la sfida del Volontariato di partecipare in questo modo alla vita della città, sarà consegnato un libretto, un documento personale,  che riconosce il valore educativo e formativo del volontariato. La certificazione delle competenze, sarà fatta dalle associazioni e dalle Scuole secondo quanto previsto dal Protocollo d’Intesa. 

7° Campo Scuola ADE dal 3 al 5 ottobre

Postato in admin

adeIl presidente Curatolo con il direttivo dell’Associazione Diabetici Eschilo  organizzano il 7° Campo Scuola dedicato a tutte le persone con diabete, familiari e amici da venerdì 03 a domenica 05 ottobre 2014. Il campo scuola si terrà presso il villaggio turistico Sikania Resort  nella località di Tenutella, Marina di Butera, con il sostegno della banca Mediolanum. Il campo scuola rappresenta una condizione dove poter abbinare addestramento – gioco – socialità – relax – salute. L’obiettivo generale del campo è educare all’auto-gestione delle persone affetti da diabete, promuovendo un inizio di prevenzione secondaria della malattia diabetica. Altresì, è necessario fornire una visione diversa da quella in cui le persone con diabete sono immersi quotidianamente, rafforzando la loro capacità di autogestione. Rendendoli più sicuri, influenzeranno positivamente i familiari delle persone affetti da diabete. 

Emergenza ENI. Inedita presa di posizione della Chiesa: il Vescovo proclama una giornata di digiuno cittadino

Postato in admin

Emergenza ENI. Preghiera, Digiuno e Adorazione Eucaristica in tutta la diocesi il 17 Luglio.

Gela (CL) – Indedita posizione del Vescovo di Piazza Armerina, don Rosario Gisana,  che  in seguito all’urgente situazione che si prospetta per la chiusura della Raffineria Eni di Gela inviata tutta la Comunità Diocesana alla solidarietà evangelica.

L’integrazione tra cardiologia e diabetologia

Postato in admin

L'Associazione Diabetici Eschilo di Gela in collaborazione con il CeSVoP organizzano giorno 27 giugno 2014 alle ore 16,30 un convegno dal titolo "L'integrazione tra cardiologia e diabetologia dalla prevenzione alla cura" presso l'Auditorium dell'Ospedale V. Emanuele di Gela (ingresso da via Europa). 

L’introduzione del convegno è stata affidata alla Piscologa dot.ssa Nuccia Morselli, coordinerà gli interventi del convegno il pediatra dot.re Cristoforo Cocchiara relazioneranno il diabetologo dott. Rocco Gibilras ed il cardiologo dot. re Erminio Spadaro, concluderà i lavori il direttore del distretto sanitario di Gela dott. Giuseppe Piva.

La trasparenza fa bene a tutti soprattutto alle associazioni. Ecco la bozza di regolamento per i contributi

Postato in admin

<<La trasparenza fa bene a tutti soprattutto alle associazioni che non devono farsi strumentalizzare e devono continuare ad essere autonome e libere rispetto ai rapporti con la politica>>

Gela (CL) – Già l'anno scorso, le associazioni della 'Casa del Volontariato' (35 associazioni che lavorano in rete dal 2004 riunite in coordinamento) durante i lavori per la stesura della  'Carta della Città Partecipata', avevano proposto all'amministrazione comunale, tra le tante altre cose,  di dotarsi di un regolamento comunale per la gestione dei contributi e di un albo unico delle associazioni. Tutto questo a garanzia dell'onorabilità delle associazioni e del lavoro che svolgono in silenzio ogni giorno perchè tale impegno sia libero e al di sopra di ogni sospetto.  La solidarietà , la promozione umana e culturale, l'animazione sportiva, sono azioni nobili che non devono farsi strumentalizzare e devono continuare ad essere autonome e libere rispetto ai rapporti con la politica e la pubblica amministrazione,  con la quale bisogna certamente dialogare e collaborare, ma ciascuno con il proprio ruolo. La trasparenza fa bene a tutti, soprattutto alle associazioni. Nessuno deve avere paura della trasparenza. Ecco allora che proponiamo al Consiglio Comunale di far propria la bozza di regolamento per la gestione dei contributi e delle utilità e di avviare un dibattito. Evidenziamo comunque che un regolamento per la concessione dei contributi esiste e andrebbe applicato fino a quando non è formalmente  sostituito con un atto formale del Consiglio Comunale a cui spetta per competenza la disciplina in materia. Ecco quindi la nostra piccola bozza di proposta di regolamento per la concessione dei contributi, che sarà scaricabile dal nostro  sito www.volontariatogela.org e spedito nei prossimi giorni ai Consiglieri Comunali. Il regolamento prevede la creazione di un albo unico delle associazioni, i criteri di valutazione e di selezione secondo un punteggio in base e precisi parametri. In questo modo tutta la comunità può rendersi veramente conto del valore aggiunto che l'associazionismo è in grado di dare.

BOZZA DI REGOLAMENTO

Volontariato Gela

Canale TV GelaYoung

Seguici su Facebook